SEDAZIONE COSCIENTE

INFORMAZIONI GENERALI

La Sedazione Cosciente è rivolta a chi è ansioso, pauroso delle cure dentali, a chi ha reazione fastidiose (vomito). A chi vuole del confort maggiore e avere cure dentistiche senza stress e, possibilmente in modo piacevole.

A differenza della narcosi, la SC deve essere voluta e partecipata da parte del paziente. Con tutti i livelli di SC, il paziente è sempre cosciente, ha respiro autonomo, ha tutti i riflessi sentinella. Necessita di anestesia locale, quando serve, come nelle cure senza SC. Per la SC non sono necessari esami pre-operatori come per la narcosi. Per i bimbi è meglio un digiuno di almeno 3 ore.

Per gli adulti è consigliabile essere accompagnati, e non guidare veicoli dopo la seduta dentistica con SC.

Necessiti di questa terapia

Richiedi un appuntamento o telefonaci allo 02/84800452

La sedazione cosciente inalatoria secondo H. Langa:
avviene con la somministrazione di un farmaco, il protossido d’azoto, miscelato con ossigeno da una speciale macchina detta di sedazione, tramite una mascherina nasale.

La somministrazione di tale miscela avviene lentamente, partendo dal 100% di ossigeno, aumentando di poco la percentuale di protossido fino a raggiungere una percentuale che è individuale detta base-line, che è la minima necessaria per avere una risposta clinica.

La risposta clinica di relax può avere sintomi con formicolii, o pesantezza delle gambe, che indicano il superamento del base-line individuale.

La riduzione della percentuale porta al risultato ottimale richiesto. La sedazione cosciente è una perfetta profilassi per le maggiori emergenze cliniche, perché abbassa la paura con tutte le conseguenze cariorespiratorie-ormonali-psicologiche derivate, in presenza di un aumento della percentuale di ossigeno respirata.

Il monitoraggio continuo della saturimetria e della frequenza cardiaca danno al medico il quadro simultaneo dello stato generale del paziente che sta curando.

La sedazione cosciente non può portare in nessun modo l’addormentamento del paziente. Prima delle dimissioni occorre un necessario periodo di osservazione per il recupero completo delle capacità di concentrazione, di camminare e altro che la SC può aver diminuito.

Controindicazioni della SC:

  • scompenso cardiorespiratorio recente
  • ipertensione cranica
  • recenti interventi neurochirurgici
  • difficoltà respiratorie per problemi oncologici
  • patologie psichiatriche
  • scompensi metabolici gravi e recenti

E’ indicata in:

  • E’ indicata per tutte le prestazioni odontoiatriche

Le terapie farmacologiche in corso non vanno sospese senza accordo con il curante.

Infine bisogna ricordare che una buona sedazione cosciente vuol dire sicurezza e comfort e permette al dentista cure ripetute e precise.

Direttore Sanitario Dott. Alfonso Adriano Bosco

Richiedi un appuntamento